La neuro-oncologia

/, Tumori Cerebrali/La neuro-oncologia

La neuro-oncologia

Di cosa si occupa la Neuro-oncologia?

Il campo di applicazione e di studio della Neuro-oncologia riguarda, da un lato, i tumori primitivi del sistema nervoso centrale e periferico, ma, dall’ altro, è molto più vasto e si estende a tutte le complicanze neurologiche dei tumori di altri organi: le invasioni tumorali dirette, le metastasi, le sindromi paraneoplastiche, i disturbi metabolici e quelli vascolari, le complicanze infettive, gli effetti collaterali delle procedure diagnostiche e delle terapie, radianti, chirurgiche e mediche (di supporto, chemioterapiche, ormonali, immunologiche). Per dare un’idea della rilevanza clinico-epidemiologica di questa branca possiamo segnalare che circa il 45% dei malati con tumore solido può necessitare di una valutazione per un problema neurologico, nel decorso della sua malattia.

Negli ultimi 20-30 anni, quindi, la Neuro-oncologia si è trasformata da interesse di nicchia, riservato a pochi addetti ai lavori, in una disciplina completa sia clinica che di ricerca, nella quale convergono specialisti di diverse aree (neurologi, neurochirurghi, neuroradiologi, neuropatologi, oncologi, radioterapisti, algologi), con un approccio tipicamente multidisciplinare, anche se comunque la figura di riferimento deve restare il neurooncologo (neurologo, neurochirurgo), che ha una visione completa delle problematiche.

By |2011-12-08T23:00:23+00:00ottobre 24th, 2011|Articoli, Tumori Cerebrali|0 Comments